giovedì 17 ottobre 2013

Signori e signore ecco a voi.....


















...il Croissant!
 
Due anni fa, agli esordi della mia vita sui blog, approdo nel fantastico mondo di Paoletta di Anice e Cannella. Amore a prima vista. Cercavo una ricetta per fare i famosi croissant quelli sfogliati e non quelli di pasta brioche. E lei, lì come un'ammaliatrice pubblicava foto di croissant che sembravano dicessero "eccoci, siamo qui per te".
Come canto di sirene quelle immagini hanno catturato per lunghe notti i miei sogni.
E tali son rimasti, sogni. Per tanto, troppo tempo.
Il timore di cimentarmi in un lavoro che mi sembrava impossibile, mi ha praticamente bloccata.
Tra l'altro di recente avevo anche deciso di lasciar perdere il mio piccolo blog, per le mie solite paure... vabbè ma questa è un'altra storia.
Poi 15 giorni fa mi son fatta prestare un'impastatrice degna di questo nome. Ma anche stavolta i timori erano troppi e la voglia di provarci si affievoliva giorno per giorno. Poi così costretta a restituire lo strumento, mi sono detta ora o mai più. Inoltre nel gruppo di facebook di Paoletta tutti i giorni c'era qualcuno che pubblicava immagini spettacolai di successi di fine pasticceria. Ed allora con la casa vuota (marito a lavoro, bimbo dalla nonna) in una sola volta riesco a capire cosa significa "incodare", "creare il velo" e tatatata fare i croissant!
Ancora non ci posso credere. Io che non so fare neppure la pizza, che ho servito per tante sere bastoncini ed insalata rigorosamente già lavata, che non riuscivo a fare una "ciambella col buco", riesco alla prima prova a fare dei croissant che hanno incantato gli abitanti della casa.
okokok siamo in tre, ma... i miei uomini sono critici spietati.
Per voi ci sono le foto, chissà se vi incanteranno anche i miei.

 
 
 
Ecco la ricetta:
 
Ingredienti:
275 gr di manitoba
275 gr di 00
15 gr di lievito di birra fresco
10 gr di sale
90 gr di zucchero
1 tuorlo
170 gr di acqua
115/125 gr di latte
30 gr di burro

Aromi:
1 buccia d'arancia grattugiata 
1 cucchiaino estratto di vaniglia 

Inoltre:

290 gr di burro per i "giri"
1 uovo per la spennellatura finale

 
Per il procedimento vi rimando alla signora dei croissant, Paoletta.
 
 

7 commenti:

  1. BELLISSIMI, IO LI FACCIO DA 2 MESI, ESCONO SEMPRE BUONI, APPENA FINISCO QUESTI PROFUMATI PROVO QUELLO FRANCESE.

    RispondiElimina
  2. Grazie, sono davvero buoni, al più presto li rifaccio per diventare più sicura e proverò anche a congelarli. Come sempre le ricette di Paoletta sono una sicurezza.

    RispondiElimina
  3. Ciao Letizia! Piacere di conoscere te e il tuo blog ;)
    Si sente un profumino...solo a guardarli questi Croissant !!!

    Mi unisco subito ai tuoi lettori fissi e spero passerai a trovarmi sul mi blog.
    Mi occupo di ricette light ma spero passerai lo stesso a trovarmi ;)

    A presto

    Roberta

    RispondiElimina
  4. Grazie Roberta è da un po' che non cucino e quel profumini manca tanto anche a me. Passo di sicuro da te. Di ricette light ne ho sempre bisogno :)
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Letizia! Spero sia di tuo gradimento ;)

      Elimina
  5. Eccomi approdata nel tuo blog...adoro cucinare. e adoro i croissant!! Molti anni fa ho provato un paio di volte ma non mi sono per niente riusciti...Ora mi hai fatto venire voglia di riprovarci...e lo farò sicuramente!! ti seguo volentieri
    Tiziana

    RispondiElimina
  6. Corro a vedere, magari poterli preparare già oggi! Ho la signora delle impastatrici in cucina da appena una settimana e non sai come scalpito per usarla e imparare a fare questi dolci che mi sono sempre sognata... e come te, anche io mi freno spesso pensando di non essere in grado... ma lanciarsi fa bene e dona coraggio, seguo l'esempio! :-)

    RispondiElimina